Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

sabato, marzo 14, 2020

Saint-Cloud: Way To Paris nell'Exbury.. a porte chiuse. Ecco il meglio della domenica francese

Nella foto Way To Paris torna in azione a Saint-Cloud.
In Francia hanno cominciato a capire che non si può scherzare con una crisi così complicata da gestire a livello nazionale. E così, dopo aver sospeso anche i breeze up di Osarus, France Galop ha fatto la mossa di comunicare, fino a nuovo ordine, che tutti i convegni si terranno a porte chiuse: "In applicazione delle misure governative per l'intero paese, tutti gli ippodromi opereranno a porte chiuse da venerdì 13 Marzo. L'accesso all'ippodromo è strettamente limitato alle persone [volontari, impiegati, fornitori di servizi, personale delle scuderie e fantini, media] la cui presenza è essenziale per lo svolgimento degli eventi. L'entourage di ciascun cavallo è limitato a due persone: la persona che accompagna il cavallo all'arrivo in pista e l'allenatore. Proprietari e allevatori non sono ammessi sui circuiti. Saranno accreditati al massimo cinque rappresentanti della stampa da corsa".
In tutto questo scenario si continua a correre almeno da loro, e domenica sarà una giornata interessante per noi italiani. In programma c'è infatti il Prix Exbury G3 sui 2000 metri per anziani con €80,000 di dotazione a Saint-Cloud, la corsa che da anni apre la stagione in erba in Europa con la prima pattern in erba, se escludiamo il Winter Derby che si corre sul sintetico.
Sta di fatto che Saint-Cloud avrebbe dovuto aprire i battenti la settimana scorsa ma i nubifragi e il cattivo tempo hanno condizionato l'apertura, anche se ci sarà il terreno pesante. In pista tornerà Way To Paris (Champs Elysees), 7 anni, portacolori di Paolo Ferrario, come com'è noto sarebbe dovuto rientrare direttamente a Riyadh nella ricchissima prova sui 3000 metri, ma la sua scarsa disponibilità all'impegno mattutino non gli ha permesso di maturare in tempo una condizione adeguata a quel tipo di corsa dove gli avversari arrivavano rodatissimi. Andrea Marcialis ha parlato così: "Non so bene neanch'io cosa potrà fare. Ha lavorato a Compiegne in pista da corsa ma l'azione non era quella giusta, gli mancherà sicuramente l'impegno agonistico. Intanto vediamolo all'opera". Avrà in sella Cristian Demuro, molto carico dopo la doppietta realizzata a Chantilly a grossa quota proprio nella giornata di ieri.
Gli avversari non mancano, e saranno quelli che probabilmente vivacizzeranno il contesto: Il favorito sarà Soleil Marine (Kendargent), portacolori Godolphin, che ha già una condizione comprovata. Ha vinto lo scorso anno questa corsa. Ci sarà anche Edisa (Kitten's Joy), portacolori dell'Aga Khan, supplementata per l'occasioni. La 4 anni potrebbe avere in serbo una trasferta a Meydan, aveva chiuso la stagione con un bel tentativo nella Hong Kong Cup G1. IL CAMPO PARTENTI COMPLETO QUI.
Nel pomeriggio andranno in scena anche due listed per 3 anni sul miglio abbastanza interessanti. Nel Prix Omnium II, per maschi e castroni, da rivedere Kenway (Galiway), autore di una notevole escalation da puledro, ma deludente nel Lagardere G1 di Victor Ludorum, su terreno pesante. Nel Prix La Camargo, per le femmine, da rivedere l'Aga Khan Vadana (Makfi) e la ex-tedesca Emoji (Soldier Hollow), quest'ultima acquistata dal Team Valor, che hanno vinto al debutto. Andrea Marcialis presenterà Pentaiade (Makfi) e Anobar (Anodin), già rientrata. CAMPO PARTENTI OMNIUM QUI. CAMPO PARTENTI LA CAMARGO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata