Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

sabato, marzo 21, 2020

Inghilterra: Chiusi tutti i betting shops! Ecco le misure del governo britannico, fino all'80% dei salari garantiti

Nella foto un betting shop a Newmarket.
Nessun betting shop sarà aperto in Inghilterra per ora e nel futuro fino a quando non si sistemeranno le cose, come parte della decisione del Governo che con una bella inversione a U rispetto a quando Boris Johnson parlò inizialmente, vietando dunque l'apertura a qualsiasi potenziale luogo di aggregazione. 
I betting shops sono inclusi nella categoria dei caffè, pubs, musei e cinema, e ce ne sono 184 che vivono nel Regno Unito.
Le chiusure, che le società private di scommesse temono possa durare fino a due mesi, sono state annunciate insieme a una nuova gamma di misure del cancelliere Rishi Sunak, tra cui, per la prima volta da un governo del Regno Unito, un'offerta per pagare l'80% dei salari per dipendenti di qualsiasi impresa che altrimenti sarebbero stati licenziati, fino a £ 2.500 al mese.
Oltre a intervenire per aiutare a pagare i salari del personale, i pagamenti dell'IVA alle imprese sono stati rinviati a giugno e l'accesso al beneficio del credito universale è stato aperto ai lavoratori autonomi con la revoca del livello minimo di reddito, il che significa che i lavoratori autonomi sarà pagato lo stesso di qualcuno con indennità di malattia obbligatoria.
Sunak, il cui collegio elettorale di Richmond copre Middleham, ha dichiarato: “Ciò non ha precedenti nella storia dello stato britannico. In combinazione con l'annuncio precedente, la nostra risposta pianificata è la più completa al mondo. Abbiamo bisogno di uno sforzo nazionale collettivo con un ruolo per tutti. È per tutti noi. "
Le azioni a tutela delle imprese e dei dipendenti sono state accolte con favore dal BHA, che ha lavorato a fianco di organismi rappresentativi del settore nelle corse su una richiesta finanziaria al governo per aiuti e aiuti dopo aver annullato tutte le corse in Gran Bretagna fino almeno alla fine di aprile a causa del Pandemia del 19 Covid.
In una dichiarazione a seguito dell'annuncio, il BHA ha dichiarato: “I dettagli che sono stati forniti finora saranno analizzati dai dirigenti senior, utilizzando le informazioni più recenti sui ricavi commerciali e sull'occupazione generati dal settore delle corse. 

I professionisti delle corse hanno anche espresso la loro soddisfazione per l'intervento di Sunak per aiutare aziende e dipendenti. Il trainer vincitore del Gruppo 1 Michael Dods ha scritto su Twitter: “Ancora digerendo i dettagli del piano di retribuzione del cancelliere, ma il governo ha dovuto agire in grande stile e, per essere onesti, è quello che ha fatto. Spero che possa fare la differenza per molte aziende, comprese quelle legate al settore delle corse. "
Il settore delle scommesse è stato fortemente influenzato dalla chiusura dello sport a causa del Covid-19, con azioni del calibro di GVC Holdings, società madre di Ladbrokes Coral, William Hill e Flutter Entertainment, il gruppo che contiene Paddy Power e Betfair, scese significativamente nelle ultime due settimane.
Inoltre, i negozi di scommesse sono stati classificati come non idonei per il sgravio dei tassi commerciali che Sunak aveva svelato all'inizio della settimana, cosa che secondo Michael Dugher, amministratore delegato del Consiglio scommesse e gioco, dovrebbe essere riconsiderato a causa delle chiusure.
Dugher, un ex deputato laburista, ha scritto su Twitter: "I negozi di scommesse devono chiudere, giustamente, perché sono aziende" per il tempo libero ", come club ecc. Tuttavia HMT [HM Treasury] ci dice che, a differenza di tutte le altre attività nell'elenco di quelle chi deve chiudere, i negozi di scommesse, i casinò e le sale da bingo non possono accedere agli aiuti con le tariffe aziendali. È tempo di ripensarci? "
Prima dell'annuncio del governo, Paddy Power è stato il primo gruppo a confermare che avrebbe chiuso tutti i 350 negozi di scommesse in Gran Bretagna da venerdì sera fino alla fine di aprile, una mossa che ha rispecchiato la decisione di chiudere le operazioni in Irlanda fino al 29 marzo.
Una dichiarazione di Flutter Entertainment, la casa madre di Paddy Power, venerdì, ha dichiarato: “In linea con lo spirito e la lettera delle più recenti linee guida sulle distanze sociali dal governo nel Regno Unito, chiudiamo tutti i negozi di scommesse Paddy Power nel Regno Unito da stasera fino alla fine di aprile, o oltre in linea con le linee guida del governo, per proteggere i nostri dipendenti e clienti al dettaglio. 
"Non c'è niente di più importante della sicurezza e del benessere dei nostri colleghi e del pubblico durante questa pandemia."


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata